TRANQUILLITÀ

Comelico è una zona di etnìa ladina situata nelle Dolomiti a sud del confine con l’Austria. Il centro culturale è Santo Stefano di Cadore dove confluiscono la Val Pàdola e la Val Pusteria.
In Val Pàdola si trova il Comelico Superiore la cui sede comunale è Candide, mentre le frazioni principali sono Pàdola e Dosoledo.
Salendo verso il Passo Monte Croce si raggiunge il Rifugio Lunelli, con vista sul poderoso Popera, dove si trovano i Bagni di Val Grande (acque solforose).

Questi luoghi rappresentano la soluzione ideale per una vacanza all’insegna della tranquillità senza rinunciare al piacere di praticare qualsiasi attività sportiva. Una fitta rete di sentieri ai piedi delle grandi montagne, il verde brillante dei prati, il verde scuro dei boschi, il bianco delle case e il contrastante bruno dei tabià potranno essere ammirati dal visitatore in uno scenario circondato dalle sfumature rosa-grigiastre delle Dolomiti.
comelico1

UNA TRADIZIONE

Da vent’anni sul Monte Cavallino le popolazioni italiane ed austriache si incontrano nella cerimonia della Croce Europa, a metà settembre. Il giorno di Santo Stefano, simpatica, è la corsa con le slitte cariche di legna, ma la grande attrazione del Comelico è il carnevale, di antica origine ladina. La maschera principale è il Matazin, molto variopinta e sempre in movimento. Delle tradizioni culturali fanno parte il Gruppo dei “Legar”, che si esibisce sfoggiando abiti ed oggetti tipici locali, e numerosi Gruppi Turistici che nei periodi estivi ed invernali organizzano simpatiche feste paesane.

TANTO DA OFFRIRE

In Comelico è possibile degustare latte, panna, burro, formaggio, ricotta, prodotti lattiero caseari ricchi nella fragranza, nell’aroma, nel profumo, nella delicatezza, nella leggerezza e nella genuinità. Nella gamma delle carni da non perdere i prosciutti, lo speck e le “pendole” di polpa di manzo. I locali tipici offrono “casunziei”, “kneli”, “mos”, “pastin di capriolo” e buonissimi liquori della zona.

Molti negozietti di mobili di antiquariato, provenienti dal Tirolo, dal Comelico e dal Cadore, faranno la gioia dei molti appassionati del settore, in particolare a Dosoledo.